Thursday, 24 Jun 2021

Cute e Covid-19: come proteggere la nostra pelle

cute

La pelle è esposta al Coronavirus, ed è quindi fondamentale tenerla protetta adoperando i dispositivi a norma, che possono però provocare fastidiose conseguenze. Indossiamo guanti e mascherine, ma utilizziamo creme idratanti, pomate o cerotti

“Sono tanti gli aspetti che vanno tenuti in considerazione, quando si parla di cute e infezioni da Covid-19” – precisa la prof.ssa Gabriella Fabbrocini – direttore U.O.C. di dermatologia Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II° di Napoli. “Per questo motivo non vanno assolutamente sottovalutate alcune possibili manifestazioni cutanee, simili alla varicella, che insorgono prima o durante gli ormai noti sintomi del Coronavirus (febbre, tosse e raffreddore). Nel 20% dei pazienti affetti da Covid-19 si manifestano infatti sintomi cutanei che possono essere molto differenti tra loro, da quelli di tipo orticarioide ad altri sui piedi, rossastri e dolorosi, simili ai geloni.

Questa condizione ha creato grande interesse da parte del mondo scientifico nazionale e internazionale, ed è stato realizzato un registro nel quale dermatologi e pediatri segnalano e tengono d’occhio certe manifestazioni, da prendere in considerazione come prima spia di un fastidio più importante.

Parlando di Covid-19 e cure dobbiamo inoltre pensare che, utilizzare i dispositivi di protezione è una priorità assoluta ma vanno ridotte le probabili fastidiose conseguenze, legate al loro utilizzo. Bisogna infatti ridurre il rossore e le infiammazioni provocate da mascherine e guanti e diminuire la secchezza della pelle dovuta al lavaggio eccessivo delle mani, utilizzando creme idratanti, pomate lipofile oppure cerotti, composti da una miscela di polimeri”.

 

Guarda anche:

Micosi della pelle
Skinbooster cura cicatrici da acne

SIDEMAST