Friday, 27 Nov 2020

Soffri di mal di testa? Non tutte sono simili, l’emicrania con aurea è la più invalidante.

Mal di testa

In Italia il 12% della popolazione ha avuto almeno una volta nella vita un attacco di emicrania. Interessa soprattutto le donne, si manifesta principalmente tra i 25 e i 55 anni ma può colpire a qualsiasi età. Si calcola che il 5% degli adolescenti residenti nella Penisola soffre di emicrania con aura. Non è un piccolo disturbo passeggero bensì una grave malattia spesso invalidante.

Gli italiani non conoscono l’emicrania con aura, una particolare forma di mal di testa preceduta da specifici sintomi neurologici come fenomeni visivi, disturbi sensitivi e del linguaggio, difficoltà motorie e momentanea perdita della visione. Il 42% non ne hai mai sentito parlare, il 22% ritiene, erroneamente, che sia un’emicrania tipica dell’adolescenza mentre per il 25% interessa sole le donne nei giorni del ciclo mestruale. Un italiano su tre è convinto che per prevenirla sia necessario non abitare in zone molto trafficate o inquinate. In verità si tratta di una patologia molto diffusa e che colpisce oltre 2.5 milioni di uomini e donne nel nostro Paese. Risulta poi in crescita e infatti negli ultimi mesi ben il 69% degli italiani dichiara di aver sofferto di forti mal di testa. Di questi il 53% sostiene che siano stati causati dal forte stress dovuto alla pandemia da Covid-19 e da problemi personali o di lavoro. I dati emergono da un sondaggio svolto su oltre 3.600 persone ma per fortuna, come spiega la dott.ssa Lidia Savi Bernasconi, già Direttrice del Centro Cefalee della AOU Città della Salute e della Scienza di Torino: “oggi grazie alla ricerca medica siamo riusciti a mettere a punto un trattamento efficace in grado di contrastarla – aggiunge la dott.ssa Lidia Savi, grazie ad un particolare nutraceutico realizzato in Italia e che si chiama Aurastop, totalmente naturale basata sugli estratti di due piante erbacee, il Partenio e la Griffonia, con l’aggiunta di magnesio. Diversi studi scientifici hanno dimostrato come sia in grado di offrire numerosi benefici sia se assunto al primo comparire dell’aura che come prevenzione cioè come terapia assunta tutti i giorni per tre o più mesi”.
In Italia il 12% della popolazione ha avuto almeno una volta nella vita un attacco di emicrania. Interessa soprattutto le donne, si manifesta principalmente tra i 25 e i 55 anni ma può colpire a qualsiasi età. Si calcola che il 5% degli adolescenti residenti nella Penisola soffre di emicrania con aura. “Non è un piccolo disturbo passeggero bensì una grave malattia spesso invalidante – prosegue la dott.ssa Savi -. Lo stress rimane la causa principale e infatti questi mesi, caratterizzati dalla pandemia e dal lockdown, sono stati particolarmente difficili per i nostri pazienti. E’ possibile contrastarla intervenendo anche su fattori modificabili come gli stili di vita quali abuso di alcol e fumo.

Guarda anche:

Emicrania con aura

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *