Friday, 27 Nov 2020

Fumo: prima causa del tumore alla vescica. Lo sapevate?

Fumo

Fumo. Oltre 25.000 persone rischiano quest’anno di ammalarsi di tumore alla vescica. Per saperne di più seguite online il 3° Congresso PaLiNUro.

La prima causa di danno è il fumo. Il tumore della vescica è il quarto tumore solido per frequenza; si prevedono oltre 25.000 casi nel 2020 (fonte “I numero del Cancro”, Fondazione AIOM).

Anche la vescica può dunque ammalarsi di tumore, e si può ammalare la mucosa, ovvero, la parete interna che si chiama uretelio e riveste l’interno dell’apparato urinario, dal bacinetto renale all’uretra. Il tumore, da lì, può penetrare la parete muscolare. I tumori che insorgono sulla mucosa rappresentano la maggior parte dei tumori, mentre quelli che interessano la parete muscolare sono meno frequenti. In base proprio alla “profondità” che il tumore raggiunge nella parete dell’organo abbiamo due tipologie principali:

CARCINOMA UROTELIALE “SUPERFICIALE” (o “non muscolo-invasivo”): la nuova denominazione si è resa necessaria poiché il termine “superficiale” induceva a credere che fosse “innocuo”. Questi tumori rappresentano circa l’85% dei carcinomi della vescica e sono diagnosticati in uno stadio precoce. Il cancro è ancora limitato alla mucosa o allo strato interno del tessuto connettivo e non ha ancora invaso il muscolo della vescica.

CARCINOMA UROTELIALE “INFILTRANTE” (o “muscolo-invasivo”): può estendersi localmente fino a invadere gli strati muscolari e l’intera parete vescicale. Negli stadi avanzati il carcinoma può estendersi agli organi vicini. Le cellule cancerose possono invadere i linfonodi vicini ed essere poi trasportate, attraverso il circolo sanguigno, in altri organi dove possono formare delle metastasi.

Queste sono le informazioni che potete trovare sul sito dell’Associazione PaLiNUro (“PAzienti LIberi dalle Neoplasie UROteliali”). Il Congresso dell’Associazione avrà luogo sabato 14 Novembre 2020 in forma remota ed è aperto al pubblico.

Il prof. Massimo Maffezzini – Primario Urologia ASST Ovest Milanese – sarà uno dei principali relatori.

Guarda anche:

Patient engagement
Associazione Palinuro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *