Tuesday, 9 Mar 2021

Terapie digitali: a quando la medicina alternativa al farmaco?

Terapie

Terapie digitali: farmaci software, videogiochi, sensori o realtà virtuale, i cui ‘principi attivi’ sono algoritmi che agiscono come terapia.

In una ‘era’ dove tutto è digitale, ecco che finalmente anche in Italia si inizia a parlare di medicina e terapie digitali.
Già attive in diversi Paesi del Mondo (tra gli altri Germania, Francia e USA), le terapie digitali (in acronimo DTx) sono interventi medici a finalità terapeutica, sviluppati con una sperimentazione clinica rigorosa e controllata. Come i farmaci tradizionali, le DTx sono approvate da enti regolatori quali i Ministeri della Salute, sono rimborsabili da servizi sanitari pubblici e/o privati e prescrivibili dal medico. Si tratta di terapie nelle quali il principio attivo non è una molecola, ma un software, e che si candidano a diventare una importante opportunità per il trattamento di numerose patologie croniche.

Le DTx curano le malattie croniche, le dipendenze, i disturbi dell’alimentazione, l’ADHD – disturbo da deficit di attenzione/iperattività, la depressione; inoltre, sono indicate per trattare l’insonnia, la BPCO – broncopneumopatia cronica ostruttiva, l’ipertensione, l’obesità e il diabete mellito.
Purtroppo, in Italia sono ancora sconosciute, anche da parte di operatori sanitari, medici e Istituzioni.

Per fare luce e dare corretta visibilità a questo settore, è stato recentemente pubblicato in Italia un numero monografico della rivista scientifica ‘Tendenze Nuove’ dal titolo ‘Terapie Digitali, una Opportunità per l’Italia’. Il volume, di 204 pagine complessive, è stato redatto da 40 tra i maggiori esperti italiani del settore sanità.

“La pubblicazione di questa documentazione e raccomandazioni sulle terapie digitali rappresenta un rilevante contributo a livello internazionale” – afferma il dott. Giuseppe Recchia, cofondatore di ‘daVinci Digital Therapeutics’ e vice presidente di Fondazione Smith Kline. “È infatti la prima occasione nella quale le terapie digitali vengono sottoposte alla valutazione di esperti della medicina, della sanità, della società civile, con l’obiettivo di governare la loro introduzione nella pratica medica del Paese”.

Guarda anche:

Terapie digitali
Tendenze nuove