Sunday, 11 Apr 2021

ROPI – Rete Oncologica Pazienti Italia, guida per la lotta al cancro

ROPI

ROPI, nasce la Rete Oncologica Pazienti Italia. I Soci fondatori sono tre associazioni di pazienti e Fondazione Aiom.

L’oncologia italiana si arricchisce di un nuovo importante attore al fianco dei pazienti. Tra gli obiettivi di ROPI: supportare le associazioni dei pazienti e rafforzare le istanze nei confronti delle istituzioni, fornire un’informazione certificata e offrire una formazione specifica ai pazienti, da poter inserire in comitati etici e reti oncologiche regionali. “Vogliamo creare una collaborazione tra tutti coloro che si occupano di pazienti oncologici, per lavorare insieme” – spiega Stefania Gori, Presidente di ROPI e di Fondazione Aiom – Associazione Italiana di Oncologia Medica. “Fondazione Aiom vede in ROPI una modalità per dare ai pazienti uno spazio ancora più ampio”. I cardini del recente piano Ue per la lotta al cancro, prevenzione, diagnosi precoce, parità di accesso a diagnosi e cura, miglioramento della qualità di vita dei pazienti oncologici sono fondamentali.

ROPI offre assistenza per trovare i Centri di cura migliori, individua regione per regione Centri di chirurgia oncologica che superano una soglia di attività ritenuta essenziale per la qualità delle cure. Ma promuove anche il focus sul reinserimento lavorativo, che riguarda oltre un milione di persone, rende produttivi e aiuta a costruire relazioni. Senza dimenticare le informazioni sull’emergenza Covid-19 e per le figure essenziali dei caregiver.

In Europa un cittadino su tre si ammala di cancro nell’arco della vita e ogni anno un milione e trecento mila persone muoiono per problematiche oncologiche, un quarto dei decessi complessivi. Il ruolo delle associazioni di pazienti è sempre più rilevante; creare rete può favorire la gestione dei problemi.

Guarda anche:

Rete Oncologica ROPI
Fondazione AIOM