Friday, 15 Oct 2021

Green pass e test per il Covid-19: tutto pronto negli alberghi italiani

Green Pass

Green pass e Covid test “facili” grazie all’accordo siglato tra Roche Diagnostics, Confindustria Alberghi e Lifebrain.

Un comparto strategico come quello turistico-alberghiero, duramente colpito dall’emergenza sanitaria, ha bisogno di un aiuto per superare la crisi. Questo l’obiettivo del patto siglato tra Roche Diagnostics, Confindustria Alberghi e Lifebrain, per essere al fianco degli alberghi italiani e supportare al meglio in questa particolare fase i turisti che soggiorneranno presso le strutture associate.

Gli alberghi potranno mettere a disposizione dei propri ospiti sia tamponi rapidi antigenici, refertabili in 15 minuti da un operatore sanitario direttamente in albergo o eseguiti in un Centro Lifebrain, sia test molecolari, con prelievo in hotel o in Centro Lifebrain e risultato in 24/48 ore.

I referti rilasciati da Lifebrain saranno sia in lingua italiana che inglese. Al pacchetto di soluzioni diagnostiche si aggiungono anche i test ‘fai da te’ rapidi antigenici eseguibili in autonomia, senza la presenza di un operatore sanitario.

La partnership prevede inoltre la campagna di comunicazione ‘Alberghi sicuri’, volta a fornire agli ospiti delle strutture un kit contenente una confezione di test ‘fai da te’ rapidi antigenici e un video tutorial animato multilingua che spiega in maniera semplice come effettuarlo.

“Questi mesi di pandemia ci hanno insegnato quanto sia fondamentale fare network con i vari interlocutori del sistema Paese per gestire l’emergenza e ora anche per favorire il ritorno alla normalità dell’intera popolazione” – commenta Guido Bartalena, Healthcare and Market Development Director Roche Diagnostics SpA. “Con questo accordo l’Azienda riconferma il proprio impegno nel fornire soluzioni diagnostiche volte alla mitigazione del rischio di diffusione e di contenimento dell’epidemia, soluzioni che possono delinearsi come un valido supporto alla ripresa in sicurezza delle attività aggregative fortemente impattate dalla pandemia, supportando settori significativamente penalizzati come quello alberghiero”.

 

Guarda anche:

Certificazione verde Covid-19