Thursday, 23 Sep 2021

Medicina personalizzata e farmaci “agnostici”. Nuove cure per i tumori

Medicina

Medicina personalizzata, un nuovo approccio che lavora sulle caratteristiche uniche dei tumori affinché siano curati in maniera più̀ efficace.

Lo studio dei geni, delle loro mutazioni ed espressioni, oggi permette di sapere che ‘tumore’ è un insieme di centinaia di malattie, ognuna con caratteristiche e profilo genetico unici: è questo il nuovo paradigma, quello della medicina personalizzata, che si sta affermando insieme all’idea che una o più alterazioni molecolari possano essere responsabili dell’origine di ciascun cancro.

La medicina personalizzata è quindi un nuovo approccio terapeutico che lavora sulle caratteristiche uniche di patologie complesse, affinché queste possano essere diagnosticate e curate in maniera più̀ efficace.

 

Se una terapia ‘personalizzata’ su base molecolare sembrava impossibile fino a qualche decennio fa, oggi la tecnologia e le conoscenze nell’ambito della genetica e della genomica permettono di sviluppare cure definite sulla singola persona.

Uno degli ambiti in cui risultano più consolidati esperienze e studi della medicina personalizzata è rappresentato dall’oncologia e, soprattutto, dall’oncologia mutazionale. In particolare, per il tumore ai polmoni la maggior parte delle modificazioni genetiche sono state individuate nella forma non a piccole cellule (NSCLS) e riguardano quei geni che potenzialmente possono indurre una trasformazione neoplastica nelle cellule.

 

“Un nuovo farmaco, Entrectinib, si è dimostrato essere efficace nel 70% dei casi e caratterizzato da versatilità, essendo infatti attivo su più bersagli” – ha affermato Silvia Novello, Prof.ssa ordinaria di Oncologia Medica presso l’Università degli Studi di Torino e Presidente di WALCE Onlus (Women Against Lung Cancer in Europe – Donne contro il tumore del polmone in Europa).

“L’aver dimostrato l’efficacia di queste terapie sottolinea ancora una volta la necessità dei test genomici per identificare i pazienti con alterazioni geniche, perché ricevano in maniera tempestiva un trattamento specifico diretto contro il gene ‘driver’, perché si possa intervenire efficacemente sulla prognosi”.

 

Guarda anche:

Tumori e malattie tumorali
Woman Against Lung Cancer