Monday, 4 Jul 2022

Covid non ferma il volontariato nell’ambito del tumore al seno

Covid

Covid non ferma il prezioso volontariato di Europa Donna Italia e di altre associazioni, riconosciuto dal Ministero del Lavoro e della Salute.

L’emergenza sanitaria Covid ha messo a dura prova tutto il mondo del volontariato. Ciò nonostante, le attività dedicate a pazienti e caregiver, interessati dal tumore del seno, sono proseguite anche in un anno difficile come il 2020.

In particolare, 3.922 volontari hanno elargito 170.000 ore di volontariato. Le diverse attività svolte hanno coinvolto in tutto circa 29.500 pazienti e 69.000 donne non malate che sono state avvicinate a livello di sensibilizzazione alla prevenzione.

 

Sono questi alcuni dati contenuti nel rapporto “Analisi del Valore Sociale generato dalle associazioni di volontariato del tumore al seno Anno 2020”. Il documento è promosso da Europa Donna Italia e redatto da PWC. L’Analisi è stata svolta sulla base dei questionari inviati a 121 associazioni (di cui 104 della rete di Europa Donna, 16 di A.N.D.O.S. e 1 di IncontraDonna).

 

“Per il secondo anno consecutivo è proseguito il nostro impegno per dare rilevanza al valore sociale generato dalla nostra rete di associazioni presenti sull’intero territorio nazionale” – ha affermato Rosanna D’Antona, Presidente Europa Donna Italia. “Il 2020 è stato un anno del tutto straordinario, la pandemia da Covid ha fortemente limitato l’operato della rete. Molte associazioni sono riuscite, con grande volontà, a portare avanti parte delle attività reinventandosi, altre purtroppo non hanno potuto far altro che sospendere le proprie iniziative nel rispetto del distanziamento sociale imposto dalle autorità ministeriali”.

 

Nel 2020 la raccolta fondi tra tutte le associazioni ed Europa Donna Italia ha totalizzato un importo superiore a €13milioni. Tali fondi sono stati destinati a progetti e attività delle associazioni nelle aree dedicate all’acquisto di strumenti per gli ospedali, borse di studio, servizi di assistenza all’interno degli ospedali (fisioterapie, supporto psicologico, visite specialistiche ecc.) o fuori da essi (servizi di assistenza legale; trasporti; corsi di yoga e sport, scrittura e painting per le pazienti in terapia; banche delle parrucche e corsi di trucco ecc.); campagne di sensibilizzazione in favore di donne e pazienti del territorio.

 

Guarda anche:

Tumore al seno

Homepage Europa Donna Italia


https://www.facebook.com/EuropaDonnaItalia/