Tuesday, 29 Nov 2022

Giornata Mondiale dell’HPV: oltre 6500 ogni anno i nuovi tumori. Finalmente il vaccino per under 45 anni.

La Giornata Mondiale per la prevenzione per il tumore da HPV coincide quest’anno con l’autorizzazione alla vaccinazione uomini e donne sotto i 45 anni.

Lo IEO – Istituto Europeo di Oncologia aderisce anche quest’anno alla Giornata Mondiale per la Consapevolezza dell’HPV per motivare la popolazione, soprattutto i giovani, a vaccinarsi contro l’HPV – Human Papilloma Virus per ridurre a zero la mortalità per il tumore del collo dell’utero e frenare l’aumento dell’incidenza degli altri tumori ad esso collegati.
Si stima che siano oltre 6500 ogni anno i nuovi tumori causati dal Papillomavirus in Italia: oltre alla quasi totalità dei tumori del collo dell’utero, il 70 % dei tumori della vagina, il 16 % dei tumori della vulva, l’87% di quelli dell’ano, il 29% di quelli del pene, e un’alta percentuale dei tumori della faringe e dell’orofaringe.

“La buona notizia di quest’anno è che in Italia è stata approvata la vaccinazione contro l’ HPV per femmine e maschi dai 12 ai 45 anni – dichiara Eleonora Preti, esperta nelle patologie HPV-correlate dell’Unità di Ginecologia Preventiva dello IEO – Se questa ampia popolazione aderisse in massa alla campagna vaccinale, potremo allinearci ai primi Paesi che raggiungeranno l’obiettivo posto lo scorso anno dall’Organizzazione Mondiale della Sanità: portare la mortalità per tumore del collo dell’utero sotto la soglia di 4 donne ogni 100.000 ( cioè ridurla quasi a zero) entro il 2030.
Vaccinare e fare screening sicuramente può ridurre la mortalità per tumore del collo dell’utero, ma non basta per far sparire il virus e i suoi effetti cancerogeni. Solo con l’adesione al vaccino anche della popolazione maschile si può davvero fermare la circolazione virale e raggiungere più facilmente e rapidamente l’obiettivo mortalità zero per tumore del collo dell’utero e incidenza dimezzata per gli altri tumori HPV correlati. Infatti in aggiunta agli obiettivi dell’OMS il piano europeo “Europe’s Beating cancer“, lanciato nel febbraio 2021, prevede l’incremento della copertura vaccinale dei maschi adolescenti”.
La campagna vaccinale contro l’HPV, ora aperta anche ai maschi sotto i 45 anni sarà la chiave non solo per proteggere le donne, ma anche per proteggere gli uomini dal rischio di tumori insidiosi come quello della gola.

 

Guarda anche

Vaccinazione anti-HPV da riprendere al più presto. Non solo Covid-19

www.ieo.it