Thursday, 24 Jun 2021

I rischi della fibromatosi in menopausa. Per prevenire basta una semplice ecografia.

I fibromi uterini possono essere asintomatici: i sottomucosi che danno cicli abbondanti sono i tra le cause più frequenti di anemia da carenza di ferro, depressione e osteoporosi.

“L’80% delle donne in Italia intorno ai 50 anni, quindi nell’età della menopausa, arriva ad avere una fibromatosi”, spiega Alessandra Graziottin – Direttore del Centro di Ginecologia – Sessuologia San Raffaele Resnati (Mi). “Le cellule muscolari lisce che contengono la parete dell’utero cominciano a proliferare, e a generare fibromi di varia grandezza. Possono essere asintomatici o al contrario creare serie complicazioni anche se molto piccoli. Un fibroma sottomucoso, ovvero posizionato al di sotto dell’endometrio (lo strato che riveste lo stato interno dell’utero), può addirittura dare emorragie importanti”. E precisa: “Un fibroma di un centimetro può dare problemi di infertilità se affiora sotto la mucosa dell’utero, se invece tende a crescere verso l’esterno della cavita uterina, può raggiungere dimensioni di oltre 10 cm. senza creare fastidi se non di compressione. I fibromi sottomucosi che danno cicli abbondanti sono invece tra le cause più frequenti di anemia da carenza di ferro, oltre che di depressione, concentrazione e memoria. Pochi sanno che il ferro è fondamentale anche per prevenire osteoporosi, per avere una migliore massa muscolare e soprattutto un cervello in perfetta forma”.