Friday, 15 Oct 2021

Alimentazione sana dei bimbi già nei primi 1000 giorni dal concepimento

Alimentazione

Alimentazione corretta e sana fin dal concepimento, attraverso il cibo che viene assunto dalla mamma e trasmesso al feto.

Gli effetti della Pandemia da Covid-19 pesano su alimentazione, sedentarietà, sonno e disturbi dell’apprendimento di adulti e bambini. La corretta alimentazione dei bambini e gli effetti che gli stili alimentari hanno sulla salute, a breve e a lungo termine, preoccupano in modo particolare i pediatri italiani.

“Le future mamme dovrebbero essere consapevoli che l’educazione alimentare dei bambini inizia addirittura dal concepimento” – rivela la dr.ssa Raffaella De Franchis, Pediatra di Famiglia – Area Alimentazione e Nutrizione della FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri). “Tutti i sapori del cibo materno trasmessi al bambino attraverso il liquido amniotico rimangono nella ‘memoria’ del gusto”. È quindi importante che l’alimentazione sia corretta nei primi 1000 giorni, possibilmente mediterranea.
“Da numerosi studi emerge con forza l’importanza della Dieta Mediterranea, per il benessere complessivo del bambino, ma anche per evitargli lo sviluppo di patologie come la celiachia o il morbo di Crohn e altre malattie infiammatorie croniche come diabete, obesità, malattie degenerative e tumori, tutte patologie in drammatico aumento nei bambini. Un approccio che interviene inoltre nel determinare la costituzione del microbioma intestinale corretto, quello che la persona si porterà avanti tutta la vita”.

La Dieta Mediterranea è l’unico schema dietetico considerato antinfiammatorio. È fondamentale però, perché esplichi il suo effetto benefico, che il pasto sia completo di ogni segmento che lo compone. Come radicarla negli stili di vita corretti? Ricordando che già attraverso l’allattamento materno si lascia traccia del sapore di alcuni alimenti ed eliminando, nei primi mesi di vita, i sapori zuccherini.

Guarda anche:

Disturbi del neuro sviluppo
FIMP